Dipartimento di Scienze cliniche e biologiche
Iscrizioni dal 01 ottobre 2019 al 31 gennaio 2020

nefrologia e dialisi per infermieri

Master Universitario di I Livello

Informazioni

Destinatari e selezione

Destinatari

Lauree del vecchio ordinamento (ante DM 509/99): Diploma universitario di Infermiere con l'abilitazione all'esercizio della professione o Diplomi ritenuti idonei ai sensi della Legge 8 gennaio 2002, n.1, con l'obbligo del possesso di diploma di istruzione secondaria di II grado e l'abilitazione all'esercizio della professione
Lauree di I livello: Laurea in Infermieristica (abilitante alla professione sanitaria di Infermiere classe SNT/1 e L/SNT1)

Altro:
Il Comitato Scientifico, ai soli fini di ammissione al corso di Master, si riserva di considerare le candidature di persone con titoli equipollenti conseguiti all’estero.
Il riconoscimento dei titoli stranieri sarà effettuato in base alle modalità previste dall’art. 2.5 del Regolamento Master dell’Università degli Studi di Torino ed è subordinata alla verifica di congruità da parte del Settore Studenti Stranieri dell’Ateneo.
Potranno inoltre essere ammessi anche i laureandi, a condizione che conseguano il titolo prima del termine delle iscrizioni.

La conoscenza della lingua italiana, parlata e scritta, per gli studenti stranieri, è requisito indispensabile per l’ammissione al Master e deve essere attestata o sarà valutata in sede di colloquio.


Selezione

La selezione sarà realizzata da apposita Commissione di Selezione che avrà la responsabilità di esaminare le domande pervenute.
Qualora il numero di candidati non sia superiore al numero massimo di allievi ammissibile, verrà effettuata un’analisi dei requisiti di idoneità. Nel caso vi siano più candidati del numero massimo iscrivibile, verrà effettuata una valutazione del cv.

SCARICA QUI I CRITERI DI SELEZIONE

Al Master sarà ammesso un numero massimo di 25 iscritti.
Il Master potrà essere attivato se sarà raggiunto il numero minimo di 6 iscritti.

Il Comitato Scientifico, con decisione motivata, può in deroga attivare il Master con un numero di iscritti inferiore, fatta salva la congruenza finanziaria.

Modalità di iscrizione | APERTURA ISCRIZIONI: 1 ottobre 2019

Scadenza iscrizioni: 31/01/2020 ore 15.00

Al termine della selezione sarà redatta una graduatoria definitiva degli idonei, cui sarà proposta, nel limite dei posti disponibili, l’iscrizione al Master.

La domanda di iscrizione non è in alcun modo vincolante e ha la sola finalità di ammettere alle selezioni.

Per poter essere ammessi alla selezione occorre effettuare a partire dalle ore 9.30 del 01/10/2019 ed entro le ore 15.00 del 31/01/2020 l'iscrizione al portale di Ateneo.

Per prendere visione delle modalità di iscrizione al portale di Ateneo e alle selezioni del Master CLICCA QUI e accedi a https://my.unito.it/

DOCUMENTI DA ALLEGARE

Per completare la procedura di iscrizione alle selezioni del Master, occorre inviare alla segreteria Master Corep all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1. la conferma dell’avvenuta presentazione on line della domanda di iscrizione alle selezioni tramite il Portale di Ateneo (indicando il nome del Master per il quale è stata effettuata l'iscrizione)
2. il curriculum vitae.

*Gli studenti in possesso di titolo di studio straniero dovranno, inoltre, inviare copia della dichiarazione di valore all'email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Lo staff del COREP è disponibile per informazioni e chiarimenti: Tel. +39. 011 63.99.353 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

I dati raccolti da COREP saranno utilizzati ai sensi dell’Art. 13 del D. Lgs. 196/03.

Struttura didattica e programma

Il Master della durata di 18 mesi, corrisponde a 60 crediti formativi universitari (CFU) e 1.500 ore complessive, così articolate:

  • Didattica frontale n. 230 ore, didattica alternativa n. 230 ore, studio individuale n. 540 ore, corrispondenti ad un totale di 40 CFU
  • Tirocinio formativo n. 400 ore, pari a 16CFU
  • Prova finale n. 100 ore, pari a 4 CFU

Le lezioni saranno articolate nelle seguenti macroaree:

  • Fisiopatologia e diagnostica delle malattie renali
  • Insufficienza renale e dietoterapia
  • La gestione dell’accesso vascolare per emodialisi
  • Trattamento emodialitico acuto e cronico
  • La dialisi domiciliare
  • La preparazione al trapianto renale e la gestione post-trapianto
  • Fitwalking e Rene
  • La ricerca bibliografica in ambito infermieristico

Il tirocinio formativo di 400 ore verrà effettuato presso il PO S.G. Bosco di Torino presso la SC Nefrologia e dialisi dalle ore 7 alle ore 15 oppure dalle 13 alle 21, con tutoraggio di infermieri esperti in materia, supportato da un piano didattico calendarizzato.

  • Predialisi/ambulatori
  • Ambulatorio MaReA
  • Ambulatorio Insufficienza renale avanzata in dietoterapia e/o chetoanaloghi
  • Ambulatorio cardio-rene
  • Ambulatorio nefropatia diabetica
  • Confezionamento dell’accesso dialitico
  • La riunione orientativa e il team multidisciplinare
  • Ambulatorio post-trapianto
  • Emodialisi   
  • La dialisi extracorporea: HDB, HDFon line, AFB, HFR on line, HF
  • L’utente ricoverato in area critica in trattamento sostitutivo continuo
  • L’assistenza, la relazione, l’educazione dell’utente con uremia cronica
  • Dialisi a domicilio e preparazione al trapianto renale
  • La dialisi extracorporea
  • La dialisi peritoneale: CAPD, APD, IPD
  • Il training a utente e caregiver
  • Preparazione al trapianto renale

Sono previsti alcune giornate di tirocinio osservazionale presso le strutture afferenti di Nefrologia, Centro Multidisciplinare di Immunopatologia e Documentazione su Malattie Rare (C.M.I.D), Emodinamica, Sale chirurgiche.

Per verificare l’apprendimento, durante il percorso didattico saranno proposte verifiche in itinere con valutazione espressa in trentesimi, mentre, a conclusione dell’intero percorso, è prevista una verifica finale, valutata in centodecimi, consistente nella discussione della tesi di Master, legata all’esperienza dello tirocinio formativo.

  • Perchè questo Master

    Il Master è realizzato in collaborazione con S.C.U Nefrologia e Dialisi – CMID ASL Città di Torino - PO S.G. Bosco

     

    Il Registro Italiano di Dialisi e Trapianto (RIDT), nel report del 2015, in riferimento ai dati del 2014, descrive il numero dei pazienti in trattamento sostitutivo.
    La prevalenza dei dializzati in Italia al 31/12/2014 è 770 p.m.p
    Nonostante l’incidenza sia in lieve ma costante riduzione negli ultimi 5 anni, in Regione Piemonte si descrive un incremento di pazienti dializzati, emodializzati e trapiantati.
    La costante attenzione rivolta al paziente nefropatico piemontese ha migliorato la sopravvivenza, con una mortalità generale ora inferiore all’11%.
    Nel dettaglio il trattamento sostitutivo continua a rimanere una richiesta assistenziale ad altissimo impatto:
    • i casi incidenti sono 154 p.m.p con aumento delle coomorbità, soprattutto vascolari e diabete
    • i casi prevalenti (pazienti in dialisi al 31/12/2014) sono così suddivisi:
    o dialisi extracorporea: 42375
    o dialisi extraperitoneale: 4438
    o trapiantati: 23467
    o totale RRT: 70280

    Il Master in Nefrologia e Dialisi per infermieri, della durata di 18 mesi, ha come obiettivo generale quello di facilitare la conoscenza e le competenze necessarie per assistere l’uremico acuto e cronico in ospedale e a domicilio, in collaborazione ad una equipe multidisciplinare e multiprofessionale.

    Al termine del programma di formazione, i partecipanti saranno in grado di:
    - Comprendere la patologia renale dall’insorgenza alla cronicità
    - Comprendere i concetti di terapia sostitutiva artificiale e naturale
    - Assistere il paziente uremico acuto e cronico
    - Conoscere le tecnologie avanzate dell’emodialisi extracorporea con particolare riferimento all’assistenza durante il trattamento

    La figura professionale formata nel Master può trovare sbocco nella formazione specifica nel campo nefrologico e dialitico

    Si segnala che secondo quanto previsto dalla Determina CNFC del 17 luglio 2013 "I professionisti sanitari che frequentano, in Italia o all’estero, corsi di formazione post-base propri della categoria di appartenenza e durante l’esercizio dell’attività professionale, sono esonerati dall’obbligo formativo ECM."
    Per indicazioni più dettagliate CLICCA QUI

  • Costo Periodo Sede

    COSTI

    La quota d’iscrizione è di 2.000,00 Euro, che dovrà essere versata con le seguenti modalità:
    - I rata: 1.000,00 euro all’atto dell’immatricolazione
    - II rata: 1.000,00 euro entro il 30 settembre 2020

    Si segnala inoltre che, oltre la quota di iscrizione, lo studente dovrà versare le quote accessorie relative a imposta di bollo assolta in maniera virtuale, tassa per i diritti SIAE, commissioni, previste dal regolamento Tasse e Contributi 2019/20 pari ad € 19,00.

    In caso di rinuncia lo studente dovrà comunque versare l’intera quota di contribuzione e non avrà diritto ad alcun rimborso.

    Il master potrà essere avviato a condizione che venga raggiunto il numero di 6 allievi.

    PERIODO

    Il Master avrà inizio il 12 MARZO 2020 e terminerà nel mese di SETTEMBRE 2021.
    Le lezioni, con frequenza obbligatoria, si terranno uno o due giorni al mese dalle 9.00-18.00 indicativamente il lunedì.

    SEDE

    Le lezioni avranno luogo presso il Dipartimento Scienze Cliniche e Biologiche, Unità di Medicina Sperimentale e Patologia Clinica - Corso Raffaello 30 – TORINO e presso l’Ospedale Giovanni Bosco di Torino, Piazza del Donatore di Sangue, 3, Torino

  • Titoli Rilasciati

    Coloro che frequenteranno il percorso di formazione in aula (obbligatoriamente almeno i 2/3) e svolgeranno il tirocinio formativo, superando tutte le verifiche previste e raggiungendo i crediti prestabiliti, otterranno il titolo di Master Universitario di I livello dell’Università degli Studi di Torino in “Nefrologia e dialisi per infermieri”.


    Lo studente avrà diritto a ottenere il Diploma Universitario di Master, qualora non incorra nelle incompatibilità previste dal T.U. del 1933 sull’Istruzione Superiore, art. 142 (iscrizione ad altri corsi universitari, dottorati, etc).

  • Comitato Scientifico e Docenti

    PROPONENTE  DEL MASTER:

    • Dario Roccatello, Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche Università di Torino, Professore Ordinario MED14, SCDU Nefrologia e Dialisi – CMID, Ospedale San Giovanni Bosco e Università di Torino, Centro di Coordinamento Rete Malattie Rare del Piemonte e Valle d’Aosta

    COMITATO SCIENTIFICO: 

    • Giacomo Forneris, Ospedale San Giovanni Bosco, SCDU Nefrologia e Dialisi-CMID, Dirigente medico
    • Marisa Vadori, Ospedale San Giovanni Bosco, Coordinatore infermieristico SCDU Nefrologia e Dialisi,
    • Marco Pozzato, Ospedale San Giovanni Bosco, SCDU Nefrologia e Dialisi-CMID, Dirigente medico
    • Iadarola Gian Maria, Ospedale San Giovanni Bosco, SCDU Nefrologia e Dialisi-CMID, Dirigente medico
    • Pasqualina Cecere, Ospedale San Giovanni Bosco, SCDU Nefrologia e Dialisi-CMID, Dirigente medico
    • Laura Baldassari, Ospedale San Giovanni Bosco, Coordinatore infermieristico Settore Nefrologia Clinica, SCDU Nefrologia e Dialisi-CMID
    • Valerio Dimonte, Dipartimento Scienze della Sanità pubblica e Pediatriche, Professore Associato
    • Simone Baldovino, Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche Università di Torino, Ricercatore Universitario, MED05, Centro di Coordinamento Rete Malattie Rare del Piemonte e Valle d’Aosta
    • Savino Sciascia, Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche Università di Torino, RTDB, MED14,  SCDU Nefrologia e Dialisi – CMID, Ospedale San Giovanni Bosco e Università di Torino, Centro di Coordinamento Rete Malattie Rare del Piemonte e Valle d’Aosta
    • Luigi Biancone, Dipartimento di Scienze Mediche, Professore Ordinario, MED14, SCDU Nefrologia e Dialisi, Città della Salute
    • Elisa Menegatti, Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Professore Associato MED05
    • Dario Roccatello, Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche Università di Torino, Professore Ordinario MED14, SCDU Nefrologia e Dialisi – CMID, Ospedale San Giovanni Bosco e Università di Torino, Centro di Coordinamento Rete Malattie Rare del Piemonte e Valle d’Aosta

     

     

Corep, Via Ventimiglia 115 - 10126 Torino - Tel. +39 011 63.99.200 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.